Sette Benefici Lavanda

Olio Essenziale di Lavanda: 7 benefici fondamentali

Olio Essenziale di Lavanda: 7 benefici fondamentali

Hai letto qualche informazione sulle proprietà fondamentali dell’olio essenziale di lavanda e ora sei incuriosito.
Vorresti capire davvero se e come può essere utile per migliorare alcuni aspetti del tuo benessere e della tua vita.

Bene, possiamo dire che di recente la scienza ha iniziato a valutare in modo consistente la gamma di benefici per la salute che contiene l’olio essenziale di lavanda. Ci sono oggi molte ricerche e prove che sottolineano le straordinarie capacità di questo olio. Dopo un lavoro di ricerca e di sintesi abbiamo preparato per te un breve sunto di quelli che sono i 7 benefici fondamentali derivanti dall’uso dell’olio essenziale di lavanda.
 
Ti sei chiesto quanti e quali sono i benefici che l’uso dell’olio essenziale di lavanda può darti? Se ti sei fatto questa domanda allora sarai ansioso di conoscere la risposta.
Siediti tranquillo, abbiamo pensato noi a riassumerti i 7 benefici essenziali che le proprietà dell’olio essenziale di lavanda ti potranno offrire con un utilizzo costante.
 
Gli oli essenziali erano già noti ed utilizzati nell’antichità (1) ; nell’antico Egitto l’olio di Lavanda era noto ed utilizzato per finalità estetiche e terapeutiche. Grazie  alle sue potenti proprietà antiossidanti, antimicrobiche, sedative, calmanti e antidepressive, i benefici dell’olio di lavanda sono molteplici. Interessante vero?
 
Allora non perdere altro tempo e approfondisci subito le 7 proprietà principali dell’olio essenziale di lavanda grazie alle indicazioni che stai per leggere. 
 
Prenditi cinque minuti di tempo libero, leggi con attenzione i prossimi paragrafi e lascia che ti spieghi in dettaglio come funziona l’olio di lavanda e quali sono le sue 7 proprietà essenziali in modo da poter utilizzare al meglio questo meraviglioso dono della natura. Ti assicuro che riuscirai ad apprendere rapidamente l’utilità di questo prodotto e della lavorazione artigianale della lavanda ottenendone ottimi risultati.  
Buona lettura!

Tabella dei Contenuti

L’olio essenziale di lavanda, 7 benefici fondamentali:
un fantastico viaggio costellato di sorprendenti qualità.

Seppure non sia estremamente facile ricostruire la strada della lavanda e, quindi, quella dell’olio essenziale di lavanda, resta, in ogni caso, un fantastico viaggio mirabilmente costellato e illuminato dai suoi infiniti benefici e assoluti vantaggi.

Non molti sanno che l’olio essenziale di lavanda è oggi l’olio essenziale più usato al mondo; i benefici della lavanda sono stati scoperti più di 2500 anni fa. L’utilizzo dell’olio essenziale di lavanda fa parte di antichissime tradizioni, che ne riconobbero le molteplici proprietà benefiche.

La teminologia “Piante Officinali”, delle quali la Lavanda ne è la regina, ha uso millenario e deriva dalle officine dove esse venivano preparate per poi essere vendute in erboristerie come alimento integrativo, rimedi medicamentosi, cosmetici e profumi. 

“Distillare è imitare il Sole, che evapora le acque della Terra e le rinvia in pioggia”.

Dioscoride - Medico & Botanico del 50 d.C. | sul processo di distillazione

Gli unguenti di oli di piante da essenza hanno usi antichi.
Queste essenze erano considerate un lusso nell’antico Levante, Egitto, Grecia, e Roma.
Ne sono stati fatti ritrovamenti nelle tombe egizie, citati nell’Iliade, e adoperati dalle popolazioni israelitiche all’epoca di Mosè.
Hanno avuto un ruolo rituale nella Bibbia, per esempio come incenso cerimoniale.

L’ingrediente principale di questi unguenti veniva spesso etichettato con il termine generico di “Nardo”, questo causa problemi con le traduzioni nel tentativo di identificare la pianta aromatica precisa.
Da testimonianze di Plinio nella “Naturalis Historia” sappiamo che con il termine “Nardo”, tra le 12 piante, veniva identificata anche la Lavanda, arbusto aromatico presente nelle civiltà antiche del Mediterraneo.

Fin dall’antichità venivano osservati nella lavanda diversi benefici, noi qui tratteremo 7 dei benefici fondamentali, aggiungendo alla tradizione l’esperienza ed il sapere accumulato fino ad oggi.

Olio essenziale di lavanda quali sono i 7 benefici essenziali?

Campo Lavanda
1200 m s.l.m. Campi Lavanda (IM) Antica Distilleria Cugge

Ottenuto dalle sommità fiorite della lavanda (pianta appartenente alla famiglia delle Labiate), tramite distillazione per corrente di vapore, questo pregiatissimo olio essenziale ha varie e notevoli qualità (2), vediamo allora quali sono le 7 principali qualità benefiche che possono derivare dall’uso degli oli essenziali di lavanda secondo le più attuali ricerche scientifiche (3):

  • ha capacità di ridurre l’ansia e lo stress emotivo e il mal di testa
  • proteggere dai sintomi del diabete
  • migliora la funzione cerebrale
  • aiuta a guarire ustioni e ferite
  • aiuta a migliorare il sonno e a ridurre l’insonnia
  • ha effetti positivi per ripristinare la carnagione della pelle e ridurre l’acne
  • rallenata l’invecchiamento grazie ai potenti antiossidanti.

Come è possibile ottenere la più alta qualità di olio essenziale di lavanda?

Distilleria Cugge Liguria
Per otterene la più alta qualità di un olio essenziale di lavanda è preferibile estrarlo da piante di lavanda cresciute in montagna su terreni pietrosi e soleggiati. Le piante dell’ Antica Distilleria Cugge dimorano proprio nel loro habitat naturale preferito, a 1200 m. di altitudine, nel cuore delle Alpi Marittime della Liguria, dove da scoscesi pendii , si può scorgere in lontananza il mare mediterraneo.
 
L’olio essenziale di lavanda può davvero vantare numerose proprietà benefiche, una vera panacea, dalle infinite proprietà, che i nostri nonni usavano nelle più svariate situazioni.
 
Poiché l’olio di lavanda contiene proprietà così versatili ed è abbastanza delicato da poter essere applicato direttamente sulla pelle. L’uso diretto può essere fatto correttamente dopo averlo miscelato ad un olio vettore. Per esempio l’olio d’oliva, di mandorle dolci, o altro di vostro gradimento. E’ sempre importante prima testarlo su una piccola parte di cute per escludere eventuali possibili intolleranze.
E’ possibile considerare l’olio essenziale di lavanda un olio indispensabile?. Questo vale soprattutto per chi ha appena iniziato a usare gli oli essenziali per migliorare la propria vita e per prendersi più cura della propria salute.
Oggi, quello ottenuto dalla lavanda è uno degli oli essenziali più popolari al mondo e per una buona ragione. Le persone stanno cominciando a apprendere i benefici  dell’olio di lavanda, che sono molteplici sia per il corpo sia per la casa.

Perché diffondere l’olio essenziale di lavanda in casa?

Perché può essere molto utile per creare un’atmosfera piacevolmente  rilassante soprattutto in camera da letto;  purifica e disinfetta  l’ambiente, utile quindi se ci sono persone raffreddate o con influenza,  e tutti gli abitanti della casa ne avranno beneficio;  rinfresca l’aria, il suo profumo è sempre gradevole, inebriante  e dona una sensazione di pulito, inoltre durante la stagione calda tiene distanti le zanzare.

Alcune antiche usanze casalinghe, preziose a tutt’oggi.

Ricordo mia nonna che andava al lavatoio a fare il bucato e nell’ultimo risciacquo metteva sempre due gocce di olio essenziale di lavanda, fare il bucato a mano era faticoso, ma quella lavanda donava  alla biancheria un senso di freschezza e di pulito, che persisteva a lungo, oggi per fortuna ci sono le lavatrici, in ogni caso 2 gocce di olio essenziale di lavanda nella vaschetta dell’ammorbidente, io continuo a metterle perché conferisce al bucato quel  fresco sentore che ricorda i campi di lavanda in fiore.
Grazie poi alle sue proprietà antisettiche, aiuta a disinfettare, cicatrizzare piccole feritescottature sia da sole che da fuoco, punture di insetti ed ematomi.

Campi Lavanda Alba
1200 m s.l.m. Campi Lavanda (IM) Antica Distilleria Cugge

Olio essenziale di lavanda 7 benefici fondamentali, vediamoli nel dettaglio

1. Migliora l’umore e riduce lo stress e il mal di testa

Negli ultimi anni, l’olio di lavanda è stato messo su un piedistallo per la sua straordinaria capacità di protezione dai danni neurologici. Tradizionalmente, la lavanda è stata usata per trattare problemi neurologici come emicranie, stress, ansia e depressione, quindi è emozionante vedere che la ricerca sta finalmente riconducendosi  alla storia, a quello che già gli antichi conoscevano.
Nel 2013, uno studio pubblicato dall’International Journal of Psychiatry in Clinical Practice ha scoperto che l’integrazione con 80 milligrammi di olio essenziale di lavanda aiuta ad alleviare l’ansia, il disturbo del sonno e la depressione. Inoltre, nello studio non sono stati riscontrati effetti collaterali avversi, così tipici dei farmaci sintetici, interazioni farmacologiche o sintomi di astinenza dall’uso di olio di lavanda. È stato anche dimostrato che l’olio di lavanda migliora i sintomi di PTSD. 80 milligrammi di olio di lavanda al giorno hanno contribuito a ridurre la depressione del 33% e a ridurre drasticamente i disturbi del sonno, il malumore e lo stato di salute generale in 47 persone affette da PTSD  (4).
Per alleviare lo stress e migliorare il sonno, metti un diffusore vicino al tuo letto e diffondi gli olii mentre dormi di notte o nel soggiorno mentre stai leggendo o rilassandoti di sera. È inoltre possibile applicare olio di lavanda topicamente dietro le orecchie per gli stessi benefici.
 
Se sei uno dei milioni di persone alle prese con tensioni o emicranie, l’olio di lavanda potrebbe essere il rimedio naturale che stavi cercando. È uno dei migliori oli essenziali per contrastare il mal di testa perché induce il rilassamento e allevia la tensione. Funziona come un sedativo,con effetti anti-ansia, anticonvulsivante e calmante. Ne basta una goccia da strofinare sulle tempie, al bisogno, anche più volte al giorno.
Secondo uno studio pubblicato su European Neurology, le persone alle prese con l’emicrania hanno registrato una significativa riduzione del dolore quando hanno inalato l’olio di lavanda per 15 minuti (5).

 

2. Trattamento naturale per aiutare a contrastare gli effetti del diabete

Nel 2014, gli scienziati tunisini hanno deciso di completare un compito affascinante: testare gli effetti dell’olio essenziale di lavanda sullo zucchero nel sangue per vedere se può aiutare a invertire il diabete in modo naturale. I risultai dello studio sono sembrati molto interessanti al riguardo.

3. Supporta la funzione cerebrale

I benefici neurologici dell’olio essenziale di lavanda non si fermano alla sua capacità di trattare la depressione e aumentare l’umore. La ricerca mostra anche che l’olio di lavanda serve come trattamento naturale per la malattia di Alzheimer! Gli studi condotti sui ratti dimostrano che l’inalazione dei vapori di olio essenziale di lavanda può aiutare a prevenire lo stress ossidativo cerebrale e migliorare il deterioramento cognitivo (6) (7).
Per sostenere il sistema nervoso puoi farlo con olio di lavanda, semplicemente diffondendolo in casa, inalandolo direttamente dalla bottiglia o applicandolo localmente alle tempie e alla nuca.

 

4. Aiuta a curare bruciature e ferite

Ampiamente noto per le sue proprietà antimicrobiche, per secoli l’olio di lavanda è stato usato per prevenire varie infezioni e combattere i disturbi batterici e fungini. In effetti, sono stati condotti quasi 100 studi che stabiliscono gli effetti positivi relativi a questo beneficio che l’uso costante dell’olio di lavanda può darci. La ricerca mostra che l’olio di lavanda accelera la guarigione di ustioni, tagli, graffi e ferite e gran parte di questi positivi effetti sono dovuti ai suoi composti antimicrobici.

 

5. Aiuta a migliorare la qualità del sonno e a ridurre l’insonnia

Grazie alle proprietà sedative e calmanti l’olio di lavanda, funziona per migliorare il sonno e curare l’insonnia. Uno studio del 2015 che ha coinvolto 158 madri nel loro periodo postpartum è stato suddiviso nel gruppo di controllo o di intervento. Il gruppo di intervento ha inalato l’olio di lavanda prima di coricarsi quattro volte a settimana per otto settimane. Le donne che utilizzavano olio di lavanda hanno mostrato un miglioramento significativo nella qualità del sonno rispetto al gruppo di controllo (8).

 

6. Ha effetti positivi per ripristinare la carnagione della pelle e ridurre l’acne

Grazie alle sue caratteristiche antimicrobiche e antiossidanti, la lavanda essenziale miscelata con un olio vettore (come cocco, jojoba o olio di vinaccioli) può esercitare profondi benefici effetti sulla pelle.
L’uso di olio di lavanda per via topica può aiutare a migliorare un certo numero di situazioni negative della pelle, dalle piaghe alle reazioni allergiche, dall’acne e dalle macchie senili. Le sue proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti aiutano ad alleviare le condizioni di stress della pelle e aiutano a invertire i segni dell’invecchiamento.
Alcuni studi dimostrano anche che l’olio di lavanda, insieme ad altri oli essenziali come il timo, il rosmarino e il legno di cedro, può migliorare significativamente l’alopecia areata e la perdita dei capelli quando massaggiati giornalmente sul cuoio capelluto.

 

7. Esercita una protezione antiossidante contro l’invecchiamento

I radicali liberi, come le tossine, le sostanze chimiche e le sostanze inquinanti, sono senza dubbio il fattore di rischio più pericoloso e più comune per ogni malattia che colpisce oggi gran parte delle persone. I radicali liberi sono responsabili dell’indebolimento del sistema immunitario e possono causare danni incredibili al nostro corpo.
La risposta naturale del corpo al danno dei radicali liberi è la creazione di enzimi antiossidanti – specialmente il glutatione, la catalasi e la superossido dismutasi (SOD) – che impediscono a questi radicali liberi di causare i loro danni tipici. Sfortunatamente, il nostro corpo può diventare carente di antiossidanti se il carico dei radicali liberi è abbastanza grande, cosa che è divenuta relativamente comune specie per quelle persone che hanno una cattiva alimentazione o forti esposizioni alle tossine.
Per fortuna, l’olio essenziale di lavanda è un antiossidante naturale che funziona per prevenire e invertire questi effetti negativi. Uno studio del 2013 pubblicato su Fitomedicina ha scoperto che l’olio di lavanda può aumentare l’attività degli antiossidanti più potenti del corpo: glutatione, catalasi e SOD. Studi recenti hanno indicato risultati simili, concludendo che la lavanda ha attività antiossidante e aiuta a prevenire o invertire lo stress ossidativo (9).
Boccette Olio Essenziale Lavanda Antica Distilleria Cugge
Maurizio B.
Leggi Tutto
“Complimenti a Rita e alla Distilleria Cugge. Ottimi prodotti. In quest’anno ho utilizzato anche gli ordini online. Tutto perfetto. Nella speranza di poterci rivedere presto al mare, consiglio i prodotti. Io uso l’olio essenziale, il doccia shampoo l’idrolato e una volta ho assaggiato anche le confetture. Tutto ottimo”
Valentina S.
Leggi Tutto
"I prodotti sono tutti naturali e molto efficaci e le proprietarie sono sempre gentili e disponibili: consigliatissimo!!"
Donatella “Dahita”
Leggi Tutto
"Antica distilleria di lavanda (e altre erbe) della Valle Argentina, in provincia di Imperia. Da anni uso i prodotti delle 2 signore Cugge, ottimi e preziosi..."
Sam D.
Leggi Tutto
"Un tuffo nel passato tra profumi che ti inebriano la mente, colori e tradizioni che si intrecciano per farti rivivere atmosfere magiche e suggestive tra monti e mare.....un'esperienza visiva e olfattiva da provare"
Stefania Fabris
Leggi Tutto
"Ottimi prodotti, l'idrolato di lavanda efficacissimo rimedio , sta risultando utilissimo per alleviare e migliorare il recupero della pelle del viso di mia figlia che lavora in Pronto soccorso in questo difficile periodo con mascherine e bardature per tante ore tutti i giorni!"
Daniela Rebaudo
Leggi Tutto
"Ho comprato l'olio essenziale di lavanda alcuni mesi fa ad un mercatino. Non conoscevo questa azienda. Il prodotto è eccellente. Non vedo l'ora di poterandare a visitare la distilleria."
Gianni Minozzi
Leggi Tutto
"Prodotti di eccellenza in un paesaggio meraviglioso. La Sig.ra Patrizia è genuinamente gentile e disponibile. Pronta a fornire informazioni e suggerimenti. Si vede e si respira il clima di un lavoro fatto con amore e passione. Bello averla conosciuta."
Bruna Cartacci
Leggi Tutto
"Veramente eccezionale"
Le saponette di Elisabetta
Leggi Tutto
"sono stata a visitare questo posto proprio oggi e devo dire che la proprietaria si.é mostrata molto disponibile a farci visitare la distilleria spiegandoci anche come avvengono le operazioni. Il negozietto, molto semplice ma ben tenuto , ha mostrato i numerosi prodotti naturali. Io personalmente sono andata apposta perché cercavo l’olio essenziale puro che uso molto anche se poi ho comprato altre cose..."
Catherine LLS
Leggi Tutto
"(Traduzione di Google) Olio essenziale di lavanda molto fine dell'alta valle dell'Argentina"
Precedente
Successivo
1200 m s.l.m. Campi Lavanda (IM) Antica Distilleria Cugge

Ulteriori benefici dell'uso dell'olio essenziale di lavanda

Gli usi e le utilità dell’olio essenziale di lavanda abbiamo visto sono veramente molteplici, tra gli altri è anche molto interessante rilevare come diversi studi hanno trovato che l’olio di lavanda funziona come antidolorifico naturale. Basta sfregare la lavanda nell’area interessata ed esso è in grado di ridurre l’infiammazione e l’intensità del dolore, contribuendo ad alleviare i sintomi di molte condizioni di salute negative a causa del dolore.
 
Uno studio del 2015 pubblicato su Terapie complementari in medicina indica che l’applicazione topica di olio di lavanda può ridurre l’intensità moderata del dolore durante l’inserimento degli aghi per dialisi. I ricercatori sottolineano che la lavanda può essere un’opzione per ridurre il dolore di inserimento degli aghi per dialisi, il che causa costante paura e ansia per molti pazienti in emodialisi.
 
Un altro studio, pubblicato sul Journal of Complementary and Alternative Medicine, ha rilevato che una combinazione di oli essenziali di lavanda, maggiorana, menta piperita e pepe nero migliorava il dolore al collo quando applicato quotidianamente alla zona interessata (10).
 
Uno studio del 2012 pubblicato sull’African Journal of Traditional, Complementary and Alternative Medicine ha messo in evidenza che l’aromaterapia, in particolare quella basata sull”uso di olio di lavanda, aiuta i pazienti affetti da cancro a far fronte a stress, nausea, dolore cronico e depressione. Poiché l’olio di lavanda lavora per stimolare il sistema immunitario, aumentare l’umore, migliorare il sonno ed è utili per combattere lo stress, può quindi essere usato come se fosse un agente positivo (11).

L'olio di lavanda usato in casa è profumante naturale positivo per l'ambiente e per il tuo corpo.

Vuoi un buon profumo senza fare ricorso a profumi artificiali? L’olio di lavanda è un grande profumo per donne e uomini. Puoi provare ad aggiungere olio puro direttamente alla tua pelle, oppure puoi diluire l’olio in acqua o con un olio vettore per un profumo più sottile.
Se desideri strofinare l’olio direttamente sulla pelle, prova ad aggiungere 2-3 gocce nei palmi delle mani e poi a strofinare le mani. Quindi strofinare l’olio direttamente sulla pelle o sui capelli. Puoi anche provare a usare 2 gocce di olio di lavanda aggiunto ad un flacone spray con circa ½ tazza d’acqua. Scuoti il flacone spray e poi spruzza quello che vuoi.

Allo stesso modo in cui usi l’olio di lavanda come profumo, puoi usarlo in casa come un deodorante per ambienti, esso è naturale e privo di sostanze tossiche. Lo si può usare spruzzandolo in giro per la casa o puoi provare a usare i diffusori. Per creare un’atmosfera rilassante nella tua camera da letto prima di addormentarti, prova a spruzzare l’olio di lavanda e la miscela di acqua direttamente sulle lenzuola o sul cuscino.

Un bagno rilassante che gli antichi apprezzavano molto.

Puoi provare lo stesso metodo anche nel tuo bagno e anche negli asciugamani da bagno. Prima di fare un bagno rilassante o una doccia, spruzza l’asciugamano con olio di lavanda in modo che il profumo calmante ti stia aspettando quando esci dalla doccia.
E’ utile anche come balsamo naturale per le labbra, ricorda sempre che è privo di sostanze chimiche.
Circa il suo uso va sempre ricordato che l’olio essenziale puro non si può mettere sulle labbra perché comunque è alcolico, ma va diluito in altri oli. 

Il nostro balsamo per le labbra oltre all’olio essenziale di lavanda contiene anche cera d’api, olio di girasole, aloe, olio di mandorle , di argan… L’olio di lavanda può essere eccellente per prevenire le scottature sulle labbra e anche per la guarigione delle labbra secche e screpolate.

L’uso di poche gocce sulla pelle per piccole scottature sia da sole che da fuoco può favorire la guarigione e la cicatrizzazione.

Dove puoi comprare l'olio essenziale di lavanda?

Al momento dell’acquisto dell’olio essenziale di lavanda è bene assicurarsi di scegliere un un marchio di alta qualità. Un olio di lavanda ottenuto da piante di montagna ed estratto in modo artigianale normalmente è di altissimo livello qualitativo. Più è alto il livello qualitativo più è alto il potenziale del livello terapeutico. 
Puoi consultare la nostra Bottega Online in cui sono esposti tutti i nostri prodotti artigianali. Da generazioni offriamo prodotti che rendono omaggio alla Liguria, per soddisfare in modo naturale le esigenze dei nostri clienti.

Scoprili in Bottega

Olio Essenziale di Lavanda
alta qualità
cugge
Abbiamo visto come sia utile in caso di nervosismo, ansiastress e insonnia, ne bastano poche gocce sul cuscino quando si va a letto. Poche gocce per un pediluvio o un bagno veramente rilassante.
 
Qualche goccia su un batuffolo di cotone negli armadi, oltre a profumare la biancheria la preserverà dalle tarme.
 
Ricorda può essere un ottimo coadiuvante in caso di cellulite, aiuta contro i dolori reumatici, articolari, artrosi, torcicollo, dolori mestruali ecc.  E’ sufficiente massaggiare la zona interessata anche più volte al giorno. Basta un olio da massaggio composto da 10 ml di olio d’oliva o di mandorle e tre gocce di olio essenziale di lavanda.

Qualche altro semplice aiuto (bonus).

Quando sei afflitto da raffreddore o influenza, per liberare le vie respiratorie e favorire la guarigione è possibile fare i fumenti. Molto semplicemente basta mettere in una bacinella d’acqua calda due gocce di olio essenziale e inalarne i vapori. Ancora può essere un ottimo rimedio nella prevenzione dei pidocchi. Basta spalmare due gocce di olio di lavanda sui cappelli dei bambini. Usato al mattino prima di recarsi a scuola. Oppure ancora può essere usato anche nello shampoo.
 
Come vedi le utilità che puoi ottenere con l’uso dell’olio essenziale di lavanda sono veramente moltissime. Non ti resta che acquistarlo e provare direttamente ad utilizzarlo. Un piccolo segreto è la costanza, usalo per un certo periodo (bastano alcune settimane) per verificare direttamente i benefici che potrà apportarti. La nostra famiglia si impegna da generazioni a coltivare la lavanda di montagna. Produciamo artigianalmente l’olio essenziale della più alta qualità per offrire ai nostri clienti una soluzione naturale e piacevole a molti dei loro problemi.
Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità del mondo della Lavanda.

Contronindicazioni dei principi attivi della Lavanda

L’olio essenziale di lavanda è ritenuto generalmente sicuro e non presenta particolari effetti collaterali.
Si tratta di una delle essenze più usate (200 tonnellate per anno) e studiate, ed ufficialmente impiegata all’interno di famosi Farmaci SOP (Senza Obbligo di Prescrizione Medica), per il sollievo dei sintomi d’ansia lieve e per favorire il sonno.
Come tutte le essenze estratte dalle piante, bisogna prestare attenzione ai dosaggi. L’esposizione prolungata a quantità eccessive di sostanze normalmente non tossiche può portare all’intossicazione.
La pelle di alcuni soggetti può esibire ipersensibilità al principio attivo e risultare in reazioni allergiche cutanee (dermatite), ma considerando che si tratta dell’essenza più usata in Aromaterapia, questi casi sono rari. 

Fonti e Bibliografia

  • Examine.com, supplements, Lavender.  
  • Robert Tisserand, Lavender oil – skin savior or skin irritant?
  • Montagne Blu: Spazi vissuti nelle alpi del mare, Rita & Patrizia Cugge e Giampiero Laiolo.

Disclaimer

Il contenuto di questo articolo ha scopi puramente divulgativi e informativi. Per qualsiasi problema suggeriamo comunque di consultare e richiedere sempre prima un parere medico. La divulgazione non ha lo scopo di fornire consulenza medica o di prendere il posto di una consulenza medica o di un trattamento medico. Tutti i lettori di questo contenuto sono invitati a consultare i loro medici o professionisti sanitari qualificati per quanto riguarda le questioni di salute specifiche.  Chiunque legga questo contenuto, dovrebbe comunque consultare i medici prima di iniziare o modificare qualsiasi programma di medicina, nutrizione, integrazione o stile di vita.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
per rimanere sempre aggiornato sulle novità
del mondo Antica Distilleria Cugge...

* campo obbligatorio

4 commenti su “Olio Essenziale di Lavanda: 7 benefici fondamentali”

  1. Giovanni Bellin

    Salve. Scrivete che la lavanda è citata nella Bibbia per alcune sue proprietà. Poiché non mi risulta, potreste cortesemente indicarmi dove? Grazie.

    1. Salve Giovanni, grazie per il commento.
      Abbiamo scritto questo articolo in collaborazione con un professionista SEO, ma rileggendo questa parte non ci sembra che sia stata trascritta accuratamente e ora provvederemo a riscriverla.

      Si tratta di un’ipotesi, nel senso che anticamente la lavanda spesso veniva chiamata con il nome di “Nardo” e questo causa parecchie confusioni nelle varie traduzioni dei testi antichi.
      Persino frasi bibliche piuttosto famose come “Beati i miti, perché erediteranno la Terra.”
      la parola mite c’è chi dice nella lingua originale in realtà corrispondeva a qualcosa come “uno stallone da guerra domato”, dunque nelle traduzioni c’è sempre il rischio che parte del significato venga perso.

      Le incollo sotto una parte tratta da wikipedia, che parla pure degli usi di questi oli negli eventi biblici ai tempi di Mosè

      “L’uso più antico che conosciamo, proviene da anforette, trovate nelle tombe egizie. Quest’unguento era usato dalle popolazioni israelitiche al tempo di Mosè. Era considerato un lusso nell’antico Egitto, il Vicino Oriente, e Roma, dove è stato il principale ingrediente dei profumi nardinium. Nella Naturalis historia di Plinio sono elencate dodici specie di “nardo”, identificabile con diverse piante, in una gamma che vanno dalla lavanda alla valeriana e al vero nardo”
      https://it.wikipedia.org/wiki/Olio_di_nardo

      Grazie per aver contribuito, è un argomento che ci appassiona molto, ora provvediamo a fare alcune correzioni, e se ha altre osservazioni ci scriva pure
      -Rita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Carrello